ISCOM - Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell'Informazione

Ricerca e Sperimentazione

L’attività dell’Istituto nella ricerca è orientata allo sviluppo e al miglioramento dei servizi di telecomunicazione e di quelli legati alla tecnologia dell’informazione (ICT).

Perseguendo queste finalità, le attività investono quasi tutte le aree del settore ICT; dalle reti di nuova generazione (NgN) in fibra ottica alla trasmissione televisiva in alta definizione, dall’elaborazione e trattamento del segnale ad alto bit rate al controllo della qualità verso l’utenza finale, dalla sicurezza delle reti e dei prodotti allo studio delle tematiche tecnico economiche.

Viste le competenze e le risorse strumentali di cui dispone, il ruolo dell’Istituto è rilevante nella partecipazione a progetti europei di sviluppo tecnologico per una più diffusa utilizzazione dei fondi europei. Esse sono svolte sia direttamente, sia d’intesa con altri Enti di Ricerca, con Università e con Centri di studi internazionali. L’Istituto ha partecipato e sta partecipando, ad esempio, ai seguenti progetti: FP5 ATLAS, FP6 ePhotonOne, FP6 ePhotonOne+, FP7 SARDANA, FP7 BONE e COST Actions COST 266, COST 270, COST 291, COST MP0702. Nel contesto della Società dell’Informazione, sono di rilievo le azioni portate avanti nei settori del telelavoro, della sicurezza informatica, del tele-insegnamento e dell’accesso ai servizi di comunicazioni da parte delle persone disabili ed anziani.

Grazie al supporto dell'Istituto poi, il Ministero ha potuto sostenere negli ultimi anni una serie di iniziative per l’introduzione sulle reti di comunicazione di nuove tecnologie e nuovi sistemi. Tra queste, vanno sottolineati gli studi di fattibilità sull’applicazione di tecniche e di nuovi servizi televisivi e multimediali, lo studio di fattibilità per la fornitura di servizi macroregionali di televisione numerica via satellite, lo studio per la realizzazione di un sistema satellitare europeo per la fornitura di servizi a larga banda multimediali e interattivi.

Attualmente l’Istituto svolge numerose attività di ricerca, anche in collaborazione con enti di ricerca esterni quali ad esempio l’Universitat Politècnica de Catalunya (UPC – Spagna), il National Institute of Communication and Information Technologies (NICT - Giappone), l’Instituto de Telecomunicações (IT - Portogallo), la Fondazione Ugo Bordoni (FUB – Italia), attraverso la stesura di apposti MoU o più specificamente attraverso la partecipazione congiunta a Progetti di Ricerca mirati. In questo caso si ricordano i progetti EU SARDANA, EU BONE, il COST MP0702, i progetti interni VATE, MEDIACCESS, SESAMO e TV++.

Progetti Strategici

Progetti di ricerca

I principali progetti di ricerca, in base alla direttiva Ministeriale sono:

  • TV Digitale
  • Banda Larga
  • Campi Elettromagnetici
  • Digital Divide