ISCOM - Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell'Informazione

Guida al sito ISCOM

Questa pagina è stata pensata come supporto per gli utenti che desiderano conoscere le caratteristiche principali del sito dell'ISCOM, ma può risultare utile anche agli utenti meno esperti e a chi non conosce tutte le funzioni del proprio browser.

La pagina è suddivisa nelle seguenti sezioni:

Accessibilità

Il sito dell'ISCOM è stato progettato in conformità agli odierni standard relativi ai linguaggi ed alle tecnologie per il Web, definiti dal W3C (World Wide Web Consortium), ed è stato realizzato seguendo le linee guida in materia di accessibilità WCAG 1.0, prodotte dalla sezione WAI (Web Accessibility Initiative) del W3C, al livello di conformità Doppia-A.

I concetti principali espressi dalle WCAG 1.0, così come applicati nel sito ISCOM, possono essere riassunti nei seguenti punti:

  • Vengono fornite alternative equivalenti per i contenuti visivi e uditivi:
    • le immagini sono dotate di testi alternativi adeguati alla funzione svolta dall'immagine nel contesto della pagina;
    • ove possibile, i contenuti multimediali (filmati) sono corredati di sottotitoli sincronizzati con l'audio e trascrizioni testuali.
  • Il testo e gli elementi grafici risultano comprensibili anche in assenza di colore:
    • non sono presenti informazioni veicolate unicamente attraverso l'uso del colore o di immagini;
    • le combinazioni scelte per i colori di primo piano e di sfondo per il testo garantiscono sempre un sufficiente contrasto, anche quando viste da persone con deficit nella visione.
  • L'impaginazione dei contenuti è ottenuta utilizzando codice di marcatura strutturalmente e semanticamente corretto, unitamente ai fogli di stile:
    • il sito utilizza una marcatura XHTML 1.0 Strict e fogli di stile CSS 2.1 validi (tutte le pagine vengono verificate utilizzando i Validatori ufficiali del W3C);
    • nei fogli di stile sono definite, con pochissime eccezioni, unità di misura relative invece che assolute, sia per il testo, sia per gli elementi di impaginazione, in modo da consentire di adattare i contenuti, nei limiti del possibile, alla larghezza della finestra del browser;
    • vengono usati gli opportuni elementi di intestazione per veicolare la struttura dei contenuti delle pagine;
    • le liste sono marcate in modo adeguato.
  • Vengono segnalati corretamente nei contenuti i cambiamenti nel linguaggio naturale:
    • dato che risulta impraticabile, inutile e controproducente marcare ogni singolo termine straniero nel testo, vengono considerati come cambi di lingua unicamente frammenti di testo di senso compiuto (cioè frasi, paragrafi o intere pagine) scritti in una lingua diversa da quella primaria del documento; non sono considerati cambi di lingua, ad esempio, le parole straniere usate come voci di menu (come home), i nomi propri stranieri e i nomi comuni d’origine straniera entrati nell’uso della lingua italiana.
  • Le tabelle sono corredate della marcatura necessaria per essere corretamente interpretate da browser accessibili e da altri programmi utente:
    • per le tabelle di dati, vengono opportunamente identificate le intestazioni di riga e colonna;
    • non vengono usate tabelle a scopo di impaginazione.
  • Le pagine rimagono fruibili e accessibili anche in assenza del supporto per determinate tecnologie:
    • tutti i contenuti rimangono leggibili anche disabilitando i forgli di stile;
    • le pagine risultano perfettamente usabili quando script e altri oggetti di programmazione sono disattivati o non supportati;
    • gli script presenti nel sito sono fruibili indipentemente dal dispositivo di input;
    • per i contenuti multimediali non direttamente accessibili vengono fornite opportune descrizioni alternative.
  • I contenuti non mutano automaticamente in maniera non controllabile dall'utente:
    • gli script che modificano in maniera temporizzata alcuni contenuti incorporano sempre comandi che consentono all'utente di fermare o evitare il cambiamento dei contenuti a propria discrezione;
    • nel sito non sono presenti oggetti o scritte in movimento o immagini lampeggianti che possono provocare fastidi a certe categorie di utenti;
    • non vi sono pagine temporizzate che si auto aggiornano e che reindirizzano verso altre risorse.
  • Viene garantita, nei limiti del possibile, la diretta accessibilità delle interfacce utente incorporate:
    • per quanto riguarda alcuni tipi di oggetti, quali i filmati e i documenti in formato PDF, che richiedono la presenza di particolari plug-in installati nel browser per poter essere visualizzati correttamente, potrebbero verificarsi situazioni di perdita di accessibilità o di accessibilità solo parziale nei casi in cui l'utente non dispone del plug-in necessario o l'oggetto in questione non risulti direttamente compatibile con le tecnologie assistive; in ogni caso, il sito consente sempre all'utente di salvare in locale l'oggetto ed aprirlo in un programma esterno al browser, se necessario.
  • Il sito è progettato per l'indipendenza dal dispositivo:
    • per gli script, sono stati specificati gestori di evento logici piuttosto che dipendenti dal dispositivo;
    • nel caso di elementi dotati di una propria interfaccia non completamente indipendente dal dispositivo o non direttamente compatibile con le tecnologie assistive, vengono sempre fonite alternative equivalenti accessibili.
  • Sono adottate soluzioni di accessibilità ulteriori per le tecnologie assistive ed i browser meno recenti:
    • i collegamenti a risorse esterne al sito non fanno apparire finestre pop-up e non cambiano la finestra corrente (l’utente viene sempre informato che si tratta di collegamenti esterni);
    • le etichette dei campi dei moduli (form) sono sempre posizionate vicino al campo corrispondente.
  • Il sito usa le tecnologie del W3C secondo le specifiche e segue le linee guida sull’accessibilità:
    • non sono utilizzate caratteristiche deprecate delle tecnologie utilizzate.
  • Nella redazione dei contenuti si cerca sempre di fornire informazioni contestuali e di orientamento, allo scopo di aiutare gli utenti a comprendere pagine o elementi complessi:
    • il sito non utilizza i frame per l'impaginazione, semplificando la navigazione;
    • quando appropriato, le informazioni sono suddivise in blocchi logici strutturati in maniera coerente utilizzando le apposite marcature standard per la definizione di moduli e controlli, tabelle, liste ordinate e non ordinate, intestazioni, paragrafi e collegamenti;
    • le etichette dei campi dei moduli sono sempre associate esplicitamente ai relativi controlli.
  • Vengono forniti meccanismi di navigazione chiari e coerenti:
    • la destinazione dei collegamenti viene sempre chiaramente identificata;
    • sono presenti un motore di ricerca interno e una mappa del sito organizzata in forma gerarchica;
    • le barre e i menù di navigazione sono ben riconoscibili, posizionati e strutturati in maniera coerente;
    • è sempre possibile saltare direttamente al contenuto principale delle pagine;
    • un percorso a briciole di pane (breadcrumb trail) indica su quale pagina ci si trova e permette di risalire nella gerarchia delle pagine.

Il sito viene regolarmente sottoposto a verifica di compatibilità con i browser Web grafici più diffusi, al fine di garantire all'utente un'esperienza di navigazione il più possibile omogenea e priva di problemi. In particolare, è garantita la piena compatibilità con i seguenti browser:

  • Mozilla Firefox versioni 2.0, 3.0 e successive, su piattaforma Windows, Linux e Macintosh;
  • Internet Explorer versioni 6.0, 7.0, 8.0 e successive;
  • Opera versione 9.0 e successive, su piattaforma Windows e Macintosh;
  • Safari versione 2.0, 3.0 e successive, su piattaforma Windows e Macintosh;
  • Google Chrome (tutte le versioni).

Il sito dell'ISCOM è stato oggetto di verifica di accessibilità nell'aprile del 2009 ed è stato in seguito sottoposto a profonda revisione allo scopo di raggiungere la conformità con i 22 requisiti della Verifica Tecnica (D.M. 8/7/2005 - Allegato A) della Legge 4/2004 - Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici (nota come legge Stanca).

Per approfondimenti vedi la dichiarazione di accessibilità del sito ISCOM.

Aiutateci a migliorare

Nonostante l'attenzione posta nella realizzazione del sito e le numerose e continue verifiche effettuate, non è possibile escludere con certezza che una o più pagine siano a nostra insaputa ancora inaccessibili ad alcune categorie di utenti.
In questo caso ci scusiamo fin d'ora e vi preghiamo di segnalare ogni problema riscontrato alla Redazione del sito al fine di consentirci di risolverlo nel più breve tempo possibile.

Tasti di accesso rapido (access key)

Tasti di una tastiera di computer

Sono stati predisposti alcuni tasti d'accesso rapido (access key) che permettono di accedere direttamente ai principali collegamenti all'interno delle pagine del sito.

In tutte le pagine:

  • 0 = Vai alla guida al sito (questa pagina);
  • h = Vai alla home page del sito ISCOM;
  • 1 = Passa al menu di navigazione principale: "Le Attività";
  • 2 = Passa al menu di navigazione principale: "L'Istituto";
  • 3 = Passa al menu di navigazione secondario;
  • 6 = Passa al piè di pagina.

Solo nella home page:

  • c = Passa al modulo di ricerca;
  • 4 = Passa al contenuto della pagina (colonna sinistra);
  • 5 = Passa al contenuto della pagina (colonna destra).

Nelle pagine interne:

  • 4 = Passa al menu di navigazione interno;
  • 5 = Passa al contenuto della pagina.

Uso delle access key nei browser più diffusi

Mozilla Firefox versioni 2.0, 3.0 e successive

Icona di FirefoxFirefox usa la combinazione:

ALT + MAIUSC + ACCESSKEY

L'attivazione dell'access key apre direttamente il collegamento selezionato.

Internet Explorer versioni 6.0, 7.0, 8.0 e successive

Icona di Internet ExplorerIntenet Explorer usa la combinazione:

ALT + ACCESSKEY

Nel caso di Explorer i collegamenti sono soltanto selezionati; per accedervi bisogna premere INVIO.

Opera versione 9.0 e successive

Icona di OperaOpera usa la combinazione:

MAIUSC + ESC + ACCESSKEY

L'attivazione dell'access key apre direttamente il collegamento selezionato.

Safari versione 2.0, 3.0 e successive

Icona di SafariSafari usa le seguenti combinazioni:

CTRL + OPZIONE + ACCESSKEY (su Mac)

ALT + ACCESSKEY (su Windows)

L'attivazione dell'access key apre direttamente il collegamento selezionato.

Google Chrome (tutte le versioni)

Icona di Google ChromeGoogle Chrome usa la combinazione:

ALT + ACCESSKEY

L'attivazione dell'access key apre direttamente il collegamento selezionato.